DoveComeQuando - Compagnia teatrale e associazione culturale

 Menu





INVENTARIA 2019 - IX edizione
IX ed. 2019 - VIII ed. 2018 - VII ed. 2017 - VI ed. 2016 - V ed. 2015 - IV ed. 2014 - III ed. 2013 - II ed. 2012 - I ed. 2011

  Seguici anche su


Cartellone

Presentazione

Locandina e libretto di sala

Giuria, premi e vincitori

Credits e rassegna stampa



  O' PESCE PALLA  


  5 giugno  ore 21.00 
 Teatro Argot Studio 


Garbuggino-Ventriglia


 Prima romana 


O' PESCE PALLA
LA VITA DALLA TERRA





di e con Silvia Garbuggino e Gaetano Ventriglia
musiche composte ed eseguite da Gabrio Baldacci


Fuori concorso




Continuiamo ad affrontare l’archetipo del don Chisciotte, cambiando prospettiva. La vita dalla terra.
Attilio Scarpellini ha definito In terra in cielo “un’altra terra vista dalla luna”. Ora dalla terra guardiamo la luna.
Portiamo in scena esseri umani donchisciotteschi, un’umanità marginale; creature capaci di incontrarsi al centro del cosmo per antica saggezza o ricerca d’amore.
Le api si devono muovere rapidissime per restare immobili. ( David Foster Wallace )
Sul processo del continuare ad esistere. Continuare ad esistere. Continuare ad esistere.
(…) La cantina chiusa, dal battuto di terra, dov'è entrato una volta ch'era scalzo il bambino, e ci ripensa sempre. ( Cesare Pavese)

“ In quella difformità alla narrazione imperante del mondo, in quell’alterità radicale rispetto al teatro per bene dei salotti teatrali, si incarna in forma mitica e allo stesso tempo potentemente contemporanea l’aurea del Cavaliere dalla triste figura. Quella di Garbuggino/Ventriglia è una dichiarazione di guerra al teatro mortale di brookiana memoria, fatta con un idealismo scalcagnato che proprio nel suo infrangersi contro le regole della realtà teatrale trova il suo più alto momento di celebrazione poetica. Non li troverete, questi due attori, nella schiera dei teatranti buoni per tutte le stagioni e per tutte le commissioni, perché come Alonso Quijano sanno che il sogno è più forte della presunta realtà e preferiscono, teatralmente, seguire il primo. Sanno cioè che, alla fine della fiera, essere contro Don Chisciotte e il suo velleitarismo non significa essere prammatici, ma significa stare dalla parte dei mulini a vento. Gaetano Ventriglia e Silvia Garbuggino sono l’incarnazione impossibile del teatro che non ha carne, il teatro fantasma che appare come un sogno e lascia interdetti come di fronte a una visione, il teatro che trattiene – appunto – e che dell’intrattenimento non sa proprio cosa farsene. ” Graziano Graziani


La compagnia Garbuggino-Ventriglia è stata fondata nel 2002 da Silvia Garbuggino e Gaetano Ventriglia.
Sono stati prodotti da: Napoli Teatro Festival, Armunia, Rialtosantambrogio, Teatro di Buti.
Tra le produzioni: Nella luce idiota (2003); prima stanza (2005); kitèmmùrt - Amleto atto V scena II (2005); (I can’t get no) Satisfaction (2007); non ho prospettive (2008); Otello alzati e cammina (2008); Il Premio Dostoevskij (2009); Delitto e Castigo ai Quartieri Spagnoli (2010); Uàild (2011); show (2012); Magi (2013); Il Principe Felice (2013), Cavalieri dalla triste figura (2014), Gabbiani nello spazio – Il Gabbiano di A.P. Cechov (2014); Zio Vanja (2016); Dostoevskij à Saint-Denis (2016); In terra in cielo (2017) dal don Chisciotte di Cervantes. La Tempesta di William Shakespeare (2018), ‘O pesce palla (2018)

 




 MEMO 

Giunto alla IX edizione, il Festival si terrà dal 22 maggio al 16 giugno 2019 nei 5 principali teatri off della scena romana: Argot Studio, Carrozzerie n.o.t, Studio Uno, Teatrosophia e Teatro Trastevere .
Disponibili: mini-abbonamenti per 3 spettacoli a scelta a 21 euro; super ridotti per under 23 e over 65 annni con 3 spettacoli a 9 euro; abbinamenti di due spettacoli a 16 euro.

Fuori Concorso, la nuova produzione DoveComeQuando Pensare - programma delicato.

Le premiazioni dei vincitori delle sezioni di concorso si terranno il 16 giugno al Teatro Studio Uno subito dopo i Corti teatrali e le Demo in scena quella sera.




 INFO, BIGLIETTI E ACCREDITI 

• Info e Prenotazioni
   - DoveComeQuando: inventaria@dovecomequando.net o 320-11.85.789, 334-75.29917.
   - Teatro Trastevere: info@teatrotrastevere.it o 06-58.14.004 .
   - Carrozzerie n.o.t.: carrozzerienot@gmail.com o 347-18.91.714.
   - Teatro Argot Studio: info@teatroargotstudio.com o 06-58.98.111 .
    - Teatrosophia: info@teatrosophia.com o 06-68.80.1089.
    - Teatro Studio Uno: info.teatrostudiouno@gmail.com o 349-43.56.219.


• Biglietti
   - Intero: 12 euro
   - Ridotto: 10 euro
   - Mini-abbonamento per 3 spettacoli a scelta: 21 euro
   - Super-ridotti under 23 e over 65 anni: 3 spettacoli a 9 euro
   - Abbinamenti di 2 spettacoli scelti dalla direzione artistica del Festival: 16 euro
   
I biglietti ridotti sono riservati ai partecipanti di una qualsiasi edizione di Premio di drammaturgia DCQ-Giuliano Gennaio, concorso fotografico Scene da una fotografia, e Festival Inventaria, ma solo previa prenotazione tramite email ad inventaria@dovecomequando.net.
   
La tessera del teatro costa 3 euro al Teatro Argot Studio e a Carrozzerie n.o.t, 2 al Teatro Trastevere e al Teatrosophia, ed è gratuita al Teatro Studio Uno.


• Accrediti
   - ArtInConnessione: info@artinconnessione.com o 393-29.69668.





  GLI SPETTACOLI DI INVENTARIA  



SPETTACOLI: Un qualche rumore faDov'è la vittoriaCiccioni con la gonna Otello S.r.l.


FUORI CONCORSO: Virginedda addurata'O pesce palla
Io sono partitoPensare - programma delicatoMILF - Mamma Insegnami La Felicità


MONOLOGHI/PERFORMANCE: Allenarsi a levarsiExpat UndergroundUna vita all'istante Non ricordo


CORTI TEATRALI: N-EnneQuiNo potho reposareAd sidera. Verso le stelle


DEMO: Il settimo continenteAnnaIl bagattoD'acqua e di veleYour body is a battlegroundMare anarchico5 discorsi per distruggere meLa parabola di StanleyOblioA braccia aperteChi niente fu







 CON LA COLLABORAZIONE DI 







Torna al cartellone del Festival