DoveComeQuando - Compagnia teatrale e associazione culturale

 Menu





INVENTARIA 2019 - IX edizione
IX ed. 2019 - VIII ed. 2018 - VII ed. 2017 - VI ed. 2016 - V ed. 2015 - IV ed. 2014 - III ed. 2013 - II ed. 2012 - I ed. 2011

  Seguici anche su


Cartellone

Presentazione

Locandina e libretto di sala

Giuria, premi e vincitori

Credits e rassegna stampa



  CICCIONI CON LA GONNA  


  31 maggio  ore 21.00 
 Carrozzerie n.o.t. 


Fat Men


 Prima nazionale 


CICCIONI CON LA GONNA





di Nicky Silver
regia Michele Demaria
con Ludovica Apollonj Ghetti, Roberto Salemi, Silvia Salvatori, Nicola Sorrenti
musiche originali Giorgio Mirto
disegnatore luci Michelangelo Vitullo
coproduzione Nuovo Cinema Palazzo_Contrabbando


Sezione Spettacoli


Sangue, Hollywood e banane: benvenuti in casa Hogan.

L'uomo, si sa, è un animale sociale. Questo vuol dire che ogni individuo non può limitarsi a pensare al proprio benessere ma deve inevitabilmente contribuire al bene degli altri. Come le api, o le formiche. Ma c'è qualcosa che rende l'uomo diverso da queste specie: la capacità di pensiero astratto, la capacità di dire "io sono". Il grande paradosso è far convivere la fantasia, l'ambizione, l'arte, la filosofia con l'irriducibile spinta alla vita.
Nicky Silver si è dato sin dai suoi esordi il compito di scardinare il primo tra i consessi sociali umani: la famiglia. La famiglia come luogo di crescita ma anche come vincolo, legame. La famiglia che nutre ma anche quella che impone i lacci dell'educazione e del vivere civile. Lacci, vincoli, ceppi. Crudeli per l'individuo, necessari alla sopravvivenza della specie.
Natura contro cultura.
Singolo contro comunità.
In questa tensione di forze uguali e contrarie si sviluppa l'esuberante ed eccessiva opera di Silver che vuole osservare che accade quando un bambino incrostato dai cattivi insegnamenti di due genitori assenti ed immaturi viene restituito alla natura, e che accade quando un "Essere Naturale" viene buttato nella società.
Il risultato, zuppo di sangue e di sagacia newyorkese, è a mio vedere un bellissimo esempio di drammaturgia contemporanea.



 




 INFO, BIGLIETTI E ACCREDITI 

• Info e Prenotazioni
   - DoveComeQuando: inventaria@dovecomequando.net o 320-11.85.789, 334-75.29917.
   - Teatro Trastevere: info@teatrotrastevere.it o 06-58.14.004 .
   - Carrozzerie n.o.t.: carrozzerienot@gmail.com o 347-18.91.714.
   - Teatro Argot Studio: info@teatroargotstudio.com o 06-58.98.111 .
    - Teatrosophia: info@teatrosophia.com o 06-68.80.1089.
    - Teatro Studio Uno: info.teatrostudiouno@gmail.com o 349-43.56.219.


• Biglietti
   - Intero: 12 euro
   - Ridotto: 9 euro
   - Abbonamento a 22 euro (anzichè 36) per tre serate a scelta.
   
I biglietti ridotti sono riservati ai partecipanti di una qualsiasi edizione di Premio di drammaturgia DCQ-Giuliano Gennaio, concorso fotografico Scene da una fotografia, e Festival Inventaria, ma solo previa prenotazione tramite email ad inventaria@dovecomequando.net.
   
La tessera del teatro costa 3 euro al Teatro Argot Studio e a Carrozzerie n.o.t, 2 al Teatro Trastevere e al Teatrosophia, ed è gratuita al Teatro Studio Uno.

• Accrediti
   - ArtInConnessione: info@artinconnessione.com o 393-29.69668.




  GLI SPETTACOLI DI INVENTARIA  



SPETTACOLI: Un qualche rumore faDov'è la vittoriaCiccioni con la gonna Otello S.r.l.


FUORI CONCORSO: Virginedda addurata'O pesce palla
Io sono partitoPensare - programma delicatoMILF - Mamma Insegnami La Felicità


MONOLOGHI/PERFORMANCE: Signorina lei è un maschio o una femmina?Allenarsi a levarsiExpat UndergroundUna vita all'istante Non ricordo


CORTI TEATRALI: N-EnneQuiNo potho reposareAd sidera. Verso le stelle


DEMO: Il settimo continenteAnnaIl bagattoD'acqua e di veleYour body is a battlegroundMare anarchico5 discorsi per distruggere meLa parabola di StanleyOblioA braccia aperteChi niente fu







 CON LA COLLABORAZIONE DI 







Torna al cartellone del Festival